MasterMover Global News

Un costruttore di yacht aumenta esponenzialmente le sue capacitá grazie a MasterMover

Un costruttore di yacht aumenta esponenzialmente le sue capacitá grazie a MasterMover

Quando un produttore di yacht di lusso ha realizzato di aver bisogno di un metodo alternativo per muovere le suepregiate barche all’interno del cantiere, ha deciso di rivolgersi a MasterMover.

La sua compagnia ha alle spalle 50 anni di esperienza ed è uno dei piú grandi cantieri navali al mondo con una superficie di piú di 18.000m2. Qui, vengono prodotte circa 400 navi all’anno, perciò è necessario avere una soluzione affidabile e sicura per muovere gli yacht nel cantiere.

Infatti, durante il processo di produzione, lo scafo delle navi viene poggiato su carrelli appositamente costruiti per poterle spostare attraverso le diverse fasi della produzione, compresa un’officina per la verniciatura e un’area dove lo yacht verrá attrezzato.

Prima venivano utilizzati i carrelli elevatori, ma non erano la soluzione migliore per questo tipo di lavoro visto l’alto rischio di provocare danni molto costosi agli yacht. In piú, quando non c’erano carrelli elevatori disponibili, chi doveva posizionare manualmente i carrelli era una squadra di quattro persone.

Quindi per ridurre i rischi dei propri impiegati, la compagnia ha deciso di chiedere aiuto a MasterMover Francia che, dopo aver dato attentamente un’occhiata al loro sito, ha consigliato loro un AT600 TOW e un ATP400, entrambi telecomandati.

Un AT600 è una macchina compatta e semplice da usare, che traina fino a 6000kg, mentre lo spintore ATP400 puó spingere carichi su ruote fino a 5.000kg e fino ad 80.000kg su rotaie. In futuro sono previsti altri macchinari MasterMover di questo genere.

Raphael Spalvieri di MasterMover ci racconta che ora, per posizionare le navi, non è più necessario un team di quattro persone, ma basta un singolo operaio che guidi l’AT600 e l’ATP400 da remoto. La possibilitá di utilizzare i macchinari da remoto migliora ulteriormente la sicurezza degli addetti ai lavori perché permette loro di avere una perfetta visibilitá intorno al carico.

Aggiunge poi: “Ci sono momenti del processo di produzione in cui le navi devono uscire dal cantiere e poi rientrare, quindi le soluzioni adottate per spostarle devono funzionare al meglio anche su terreni irregolari e questo i macchinari AT600 e ATP400 riescono a farlo perfettamente.

Quando le navi sono pronte, vengono portate in un molo per testarle prima di essere inviate al cliente. Anche in questo momento della produzione non è semplice trasportarle con un carrello elevatore o manualmente, ma con MasterMover non abbiamo più alcun problema.

Il cliente é decisamente soddisfatto di questa soluzione che protegge i suoi prodotti di valore e migliora la sicurezza dei suoi dipendenti.

Se vuoi scoprire anche tu le soluzioni MasterMover che possono potenziare la tua azienda chiama il +39 02 00 68 10 49 oppure invia una email all’indirizzo [email protected]

« Ritorna alla sezione stampa

pubblicato su : 28-07-2022